MyLemon MyLEMON Creativity & Strategic Communication - www.mylemon.it
MyLEMON

DON’T DREAM YOUR LIFE…

LIVE YOUR DREAMS

PrintFriendly
5
settembre
2011

La mente crea di sé un’immagine, che in Antropologia cognitiva si chiama identità e che si modifica durante il trascorrere del tempo, sino alla nostra morte. Per cui, non potremmo mai dire che noi siamo in un certo modo, con la certezza di restare in quel certo modo per tutta la vita, perché l’identità, che è il sentire di essere qualche cosa circa noi stessi, si modifica con il passare del tempo. Eppure, nonostante questa evoluzione, crediamo sempre di essere noi stessi, nella sostanza dei nostri pensieri proprio identici a quando avevamo vent’anni, anche se ne abbiamo più del doppio.

In alcune circostanze della vita possiamo farci di noi un’idea non sempre positiva, lasciandoci influenzare da situazioni negative che ci hanno coinvolto e di cui spesso non siamo affatto responsabili. In queste condizioni, paure, dubbi e insicurezze vanno allontanati, assieme a tutti i sentimenti e le emozioni che possono contribuire ad alimentare in noi questa immagine negativa. (continua…)

PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti
27
ottobre
2010

Lettera di una madre a…

Una lettera  scritta molto tempo fa , purtroppo sempre attuale, la ripropongo perchè credo che le parole siano importanti e anche se sembra che non lascino segno a volte invitano a riflettere.

In questo periodo si è molto parlato e si continua a parlare di vita, di dignità di vita, di vite con dei limiti, di diritto alla vita, diritto alla morte.

Mia figlia Claudia ha 37 anni e a causa di un parto mal assistito ha subito gravi lesioni cerebrali che le hanno impedito di vivere la vita come è intesa dalla maggior parte della gente, ma la vita, l’ho capito negli anni vissuti accanto a questo fiore può essere meravigliosa se si riesce a vederne il significato più puro e profondo. (continua…)

PrintFriendly
By: Marina Cometto
23
ottobre
2010
Il Dubbio,
.
chiave assoluta per ricercare il Vero
come un uragano s’impone in me
sgretolando i pilastri certi dell’esistenza semplice
stimolando il mio Essere e dando senso al mio Vivere;
.
ma…
.
guardando al di fuori della Coscienza mia,
al limite del mio campo visivo
m’accorgo…
PrintFriendly
By: Luca Lobina
6
ottobre
2010

.

..

.

«DIO HA DATO ALL’UOMO LA STATURA ERETTA E GLI HA ORDINATO DI GUARDARE IL CIELO E DI ERGERE IL VOLTO VERSO LE STELLE».

(Ovidio)

..

.

.

.

..

(continua…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
5
ottobre
2010

«VI SONO DUE VIE PER OGNI CONOSCENZA: QUELLA PIÙ LUNGA, PIÙ LENTA, PIÙ FATICOSA ALLA COMPRENSIONE, E QUELLA CHE VIENE PERCORSA CON LA FORZA E LA VELOCITÀ DELL’ELETTRICITÀ, LA VIA DELLA FANTASIA, CHE, MOSSA DALLA VISTA E DAL CONTATTO DIRETTO DEI RESTI ANTICHI, SENZA MEZZI TERMINI COMPRENDE IL VERO, COME ATTRAVERSO UNA SCOSSA. CIÒ CHE VIENE ACQUISTATO PER MEZZO DI QUESTA SECONDA VIA È ENORMEMENTE SUPERIORE PER VITA E COLORE A CIÒ CHE VIENE CONQUISTATO PER MEZZO DELL’INTELLETTO».

(Johann Jakob Bachofen)

.

.. (continua…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
4
ottobre
2010


.

.
.

«È BELLO PENSARE CHE GLI UOMINI HANNO MIGLIAIA DI LINGUAGGI ESTREMAMENTE COMPLESSI PER ESPRIMERE I LORO PENSIERI PIÙ SERI E CHE UN EUROPEO, UN INDIANO ED UN ARABO ESPRIMONO LA LORO GIOIA RIDENDO ESATTAMENTE NELLO STESSO IDENTICO MODO».

(Anonimo)

.

..

..

.

. (continua…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
2
ottobre
2010


.

.
.

“«LA VITA E I SOGNI SONO FOGLI DI UNO STESSO LIBRO. LEGGERLI IN ORDINE È VIVERE, SFOGLIARLI A CASO È SOGNARE».”

(Arthur Schopenhauer)

.

..

..

.

.

(continua…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
8
agosto
2010

“Ad un passo da me” è la prima esperienza narrativa di Tommaso Occhiogrosso, giovane scrittore emergente pugliese. E’ un romanzo ben scritto.

Il testo ruota attorno a Berto, un giovane infermiere che non vive affatto la sua vita; ma la vive male, curandosi solo di ciò che possono pensare le persone di lui, quelle che incontra per la strada, o al bar, o nei negozi. (continua…)

PrintFriendly
By: Chiara DAmico
16
luglio
2010
Molti sentono una fresca energia che si diffonde tra le persone, che alimenta una nuova forza che stimola la ricerca del Senso della propria vita e del rapporto con sé stessi e gli altri.
Alcuni possono maggiormente osservare la preoccupazione ed il disagio che costringono a cambiare abitudini e pensieri che erano cristallizzati da tempo.
Vi sono molti aspetti della nostra realtà che stanno “spingendo” affinché in noi si vada ad innescare una scintilla che ci porterà ad una trasformazione del nostro modo di vivere.
Molti parlano di un ampio Risveglio delle Coscienze e dell’abbandono del torpore di una vita condotta superficialmente. (continua…)
PrintFriendly
By: Luca Ferretti
Categoria CULTURA, MADE IN ITALY
11
luglio
2010

Lettera di una madre a…

Gentilissimo Presidente del Consiglio Berlusconi,

Spero che Lei riesca a trovare 2 minuti da dedicare alla lettura di questa lettera che tocca un grande tema sociale ignorato spesso anche dalla politica: la disabilità. (continua…)

PrintFriendly
By: Marina Cometto
4
luglio
2010

“Io vado scalza” è il primo romanzo di Angela Barbieri, vincitore della 1° edizione del Premio Nazionale Letterario “Un Fiorino”.

La narrazione è chiara e ben definita, anche se la casa editrice non ha curato bene l’editing del romanzo, infatti si trovano frasi lasciate a metà. (continua…)

PrintFriendly
By: Chiara DAmico
14
giugno
2010

A me non dispiace di vivere a Bovino
il mio piccolo paesino
Son nato e cresciuto tra boschi di querce e di pini
Ho amato il colore del cielo
Ho giocato sui sassi del vecchio torrente
ormai muto di risi argentini
Nei campi ho amato la fatica degli avi.
Ma io sono andato lontano….
Tu, paesino natio,stretto al campanile ingombrante,
tu temi di guardare lontano.
Siamo legati ad un solo destino
Con bagagli diversi percorriamo lo stesso cammino.
Ma fatichi i tuoi occhi nell’ombra

e temi di incontrare lo sguardo. (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
28
febbraio
2010

Quante volte abbiamo sentito dire:

“Ma è possibile che quello non abbia coscienza”?

E non solo lo abbiamo sentito dire, ma lo abbiamo noi stessi detto.

Con questa locuzione vogliamo indicare qualche cosa di chiaramente percepito da tutti, anche se rimane difficile definire esattamente cosa vuole dire avere coscienza. (continua…)

PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti
  • PROMOZIONE