MyLemon MyLEMON Creativity & Strategic Communication - www.mylemon.it
MyLEMON

DON’T DREAM YOUR LIFE…

LIVE YOUR DREAMS

PrintFriendly
29
settembre
2011

Dopo aver passato in rassegna gli elementi fondamentali che ruotano intorno al “successo” di un romanzo (ovvero Autore, Editore, Lettore), mi piacerebbe entrare nel merito della questione e porre una lente d’ingrandimento che vada a sbirciare negli anfratti che portano alla realizzazione del prodotto finale.

Insomma, vediamo cosa nasconde questo benedetto Cilindro!

Nell’argomentare i “curiosi casi” di un esordiente, mi guardo bene dal pormi come modello o esempio. Questa non vuol essere una guida. Preferirei definirla una vacanza offerta dallo staff, un soggiorno gratuito tra le pagine e le sigarette di un emergente.

Il fine? Semplice. Puro intrattenimento culturale. Non ho la pretesa di cambiare il mondo: preferisco rendere piacevole la permanenza.

Chiedo venia fin d’ora se utilizzerò riferimenti personali: fatevi pure gli affari miei, dunque, e accomodatevi! (continua…)

PrintFriendly
By: Tommaso Occhiogrosso
21
marzo
2011

La Giornata Mondiale della Poesia è stata istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale UNESCO nel 1999 e celebrata per la prima volta il 21 marzo seguente. La data, che segna anche il primo giorno di primavera, riconosce all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della diversità linguistica e culturale, della comunicazione e della pace.
L’UNESCO negli anni ha voluto dedicare la giornata all’incontro tra le diverse forme della creatività, affrontando le sfide che la comunicazione e la cultura attraversano in questi anni. Tra le diverse forme di espressione, infatti, ogni società umana guarda all’antichissimo statuto dell’arte poetica come ad un luogo fondante della memoria, base di tutte le altre forme della creatività letteraria ed artistica.
La Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO celebra l’edizione 2011 della Giornata della Poesia, in collaborazione con il Premio Letterario Internazionale Mondello sostenuto dalla Fondazione Banco di Sicilia, con un evento inaugurale dal tema “Destini della poesia: cultura letteraria della memoria e incontro di diversità culturali” in sintonia con le indicazioni dell’UNESCO. (continua…)

PrintFriendly
By: Antonio Pisilli
21
settembre
2010
Il Libero Pensatore nasce, cresce e si distingue
dalla monotonia della massa lui si eleva
dell’antica conoscenza lui si nutre
e al suo Libero Pensiero lui s’affida
Il Libero Pensatore ispira il mondo
Il Libero Pensatore si domanda sempre (continua…)
PrintFriendly
By: Luca Lobina
13
agosto
2010

Cammino, e la tua voce mi accompagna
mi copre una pioggia che non bagna
è il tuo essere così sincera
profumo di fiore di primavera. (continua…)

PrintFriendly
By: Fatima Prisco
13
agosto
2010

La vita….
…un lungo cammino doloroso,
tortuoso,
pieno di insidie…
un continuo lottare
contro sè stessi e contro gli altri,
contro chi fa finta che non esisti
e chi, invece,
non fa altro che contare su di te. (continua…)

PrintFriendly
By: Annalaura Pisilli
6
agosto
2010

Riaffiora
questa sera più chiaro
il ricordo
E ritrovi sfiorando
leggero
nel solco di rughe ingiallite
il gesto misurato
di un uomo.

Antico sapore
assapori sentendo.
Detersa la polvere
t’ invade
l’antico suo amore. (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
3
agosto
2010

Il sinuoso pensiero strisciante

dell’impronunziabile desiderio agognante

dà forma al serpente con mossa elegante;

lo asconde nel sottobosco umidiccio

sotto le foglie secche miste a terriccio,

e dell’odore pungente s’alimenta capriccio. (continua…)

PrintFriendly
By: Angela Natale
31
luglio
2010

Lontana da casa
ti ritrovo
da sempre sorella
nei travagli di donna. (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
2
luglio
2010

Userò una pelle zigrinata
per levigare il manto delle strade
che formano le anse
percorse dai pensieri incrostati
per troppo tempo trascorso (continua…)

PrintFriendly
By: Angela Natale
14
giugno
2010

A me non dispiace di vivere a Bovino
il mio piccolo paesino
Son nato e cresciuto tra boschi di querce e di pini
Ho amato il colore del cielo
Ho giocato sui sassi del vecchio torrente
ormai muto di risi argentini
Nei campi ho amato la fatica degli avi.
Ma io sono andato lontano….
Tu, paesino natio,stretto al campanile ingombrante,
tu temi di guardare lontano.
Siamo legati ad un solo destino
Con bagagli diversi percorriamo lo stesso cammino.
Ma fatichi i tuoi occhi nell’ombra

e temi di incontrare lo sguardo. (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
9
maggio
2010

Quieta è la notte che ci divide
non so star senza il tuo amore -
vago nell’immensa
e tortuosa strada
per arrivare fino a te. (continua…)

PrintFriendly
By: Loredana Roberta Berardi
29
aprile
2010

Sul quadro quiete:
fresche le siepi
e miti i colori
Suoni come gabbiani
Non preme parole,
nemmeno un sipario
o tocchi estinti
nella sua fantasia
E di stelle all’alba
Se ti passa sui cigli (continua…)

PrintFriendly
By: Alessandro Cecchi
28
aprile
2010

(Dedicata a Maria E. F. che ha lasciato l’uomo col quale ha vissuto 20 anni e sta cercando di amare l’amore che ha trovato)

Le mani

non diranno

il linguaggio

che solo i silenzi

sanno spirare (continua…)

PrintFriendly
By: Alessandro Cecchi
28
aprile
2010

Gli animali sono nostro amici
ed ̬ crudele che vengano maltrattati Рabbandonati e uccisi.
Uomo senza pietà e dignità
dimmi la vita per te che valore ha? (continua…)

PrintFriendly
By: Loredana Roberta Berardi
18
aprile
2010

Uno scambio di sguardi,

l’intesa.

La sabbia,

il ripetersi delle onde,

i piedi nudi,

il contatto. (continua…)

PrintFriendly
By: isabella d.
10
aprile
2010


Soffici labbra miele di luna cangiante
cielo di te si inebria
teneri dolci frutti
teneri guanciali di calda carne
ove posa riposa muto sguardo errante
turbolenti voglie sussulti sogni
ottusa trepida attesa. (continua…)

PrintFriendly
By: Gabriele Prignano
13
marzo
2010

Quanti ricordi in quel baule dimenticato.
è lì che è riversato tutto il mio passato,
i momenti di maggiore sconforto,
gli attimi di turbamento,
l’angoscia.
Il lucchetto ormai arruginito
nulla e nessuno
potrà più riaprire.
ora ho capito
cosa è la felicità: (continua…)

PrintFriendly
By: Annalaura Pisilli
Pagina 1 di 212
  • PROMOZIONE