MyLemon MyLEMON Creativity & Strategic Communication - www.mylemon.it
MyLEMON

DON’T DREAM YOUR LIFE…

LIVE YOUR DREAMS

PrintFriendly
6
ottobre
2011

Caro Steve te ne sei andato a soli 56 anni e sei passato oltre…

La tua passione e la tua energia sono state la fonte di innumerevoli innovazioni che hanno arricchito e migliorato la vita di molti. La tua vita è stata fonte di ispirazione per tutti noi.
Grazie a te il mondo è diventato un posto smisuratamente migliore.
 Eri solito dire, rivolgendoti ai giovani, che: (continua…)

PrintFriendly
By: Antonio Pisilli
31
luglio
2011

Un parziale resoconto della “Conferencia Internacional de Energía Renovable, Ahorro de Energía y educación Energética”, 1-3  giugno 2011  tenuta al  Palacio de  Convenciones  de la Habana,  CUBA .

L’Avana accoglie i convegnisti con il calore e il senso dell’ospitalità latina, l’orgoglio e la volontà di dimostrare, nonostante le problematiche economiche che affliggono l’isola,  la scelta convinta per lo sviluppo delle energie rinnovabili. (continua…)

PrintFriendly
By: Dott. Fabrizio Chemeri
Categoria GREEN ECONOMY
29
marzo
2011

Con l’espressione “peccato originale” non mi voglio addentrare in discorsi di carattere religioso che non mi competono e che non mi sono propri ma utilizzo questa forma di simbolo molto potente per richiamarne, appunto, la funzione interiore.

Il peccato originale riporta ad un qualche elemento che in noi è considerato sbagliato e fondamento di errori e sofferenza che dobbiamo in qualche maniera guarire.

La presenza di questo tipo di indicazione può estendersi in maniera eccessiva e farci sentire che la stessa natura umana sia profondamente sbagliata e da redimere.

Questo è ben rappresentato dal modo nel quale l’informazione ( mass-media ) “ci raccontano”, ad esempio, ma anche di come è stata male interpretata la teoria dell’evoluzione umana nonchè la storia degli eventi passati: tutto questo ha riflessi profondi sull’educazione dei giovani e delle presenti generazioni rinforzando e ripetendo il condizionamento alle future.

(continua…)

PrintFriendly
By: Luca Ferretti
Categoria RI-CONOSCERCI...
21
marzo
2011

La lettura di questo libro equivale ad un viaggio dentro la città di Istanbul, come quello che intraprende Armanoush accompagnata da Asya…
Un viaggio che, oltre lo spazio fisico di un luogo al limite tra due mondi, l’occidente e l’oriente, fluisce anche nel tempo storico di quasi vent’anni.
L’autrice accompagna il lettore attraverso gli umori e i pensieri  di una famiglia di sole donne, dentro un tipico konak  istanbulita, pieno di profumi di cibo cucinato con sapienza e spezie, semi e frutti di una terra ricca di rituali gastronomici e magici. (continua…)
PrintFriendly
By: Gioia Francisci
15
novembre
2010

Che la nostra società, a dire il vero da sempre, non sia culturalmente e giuridicamente attenta ai bisogni e alle aspettative dei più giovani è un triste dato di fatto. Lo vediamo nelle sofferenze quotidiane dei senza lavoro, dei cervelli in fuga, dei “bamboccioni” per forza. Il mondo dei grandi la fa da padrone, detta le regole, stabilisce le priorità. In una parola, è solo e semplicemente egoista. Ma se a pagare è l’infanzia quell’egoismo diventa miope crudeltà.

Troppi bambini sono costretti a recitare il ruolo di vittime, come quando le loro vite rimangono sospese in attesa di un affido, in balia di genitori litigiosi, appesi ai tecnicismi interpretativi di un giudice. O come quando trascorrono i primissimi anni della loro esistenza dentro un carcere, assieme alle loro mamme recluse, per poi essere strappati a quell’unica fonte di affetto e dirottati non si sa in quale struttura di “carità”. (continua…)

PrintFriendly
By: David Incamicia
11
novembre
2010

Come fare a non ricordare il lavoro della gente di campagna immersa nella vite? Già, la pianta della vite con le sue increspature, il tronco pieno di nodi che ti danno immediatamente la percezione di ogni anno che lascia un segno, un nodo dopo l’altro, sino a 40 anni data fatidica della sua fine del ciclo produttivo dopo la quale verrà sostituita da un’altra pianta. Una pianta all’altezza dell’uomo che ha preferito alla gara per la conquista del primato dell’albero più alto, la bravura nel dare l’uva, i grappoli da cui poi, quasi per miracolo, stilla il vino.

Già il miracolo! Da quei grappoli come per magia una notte di un giorno preciso di ogni anno accade che sgorga un liquido pieno di odori e dai mille sapori, rosso o bianco oppure rosato: il vino! (continua…)

PrintFriendly
By: Antonio Bruno
19
settembre
2010

“[…] Chiunque attraversi il nostro cammino ha un messaggio per noi. Altrimenti avrebbe scelto un’altra strada o se ne sarebbe già andato. […]”

A chi non crede alle coincidenze e alla loro importanza, questo libro non piacerà, ma chi crede troverà le giuste chiavi di lettura sulla loro importanza e sugli incontri casuali che si fanno durante la vita. (continua…)

PrintFriendly
By: Chiara DAmico
6
agosto
2010

Riaffiora
questa sera più chiaro
il ricordo
E ritrovi sfiorando
leggero
nel solco di rughe ingiallite
il gesto misurato
di un uomo.

Antico sapore
assapori sentendo.
Detersa la polvere
t’ invade
l’antico suo amore. (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
16
luglio
2010

L’innamoramento è forse uno dei più grandi misteri dell’uomo.
Ci si innamora ad ogni età, per un giorno, settimane, finanche per una vita intera, ad ogni latitudine e in ogni tempo.
Ma cos’è quella magia che improvvisa nasce da uno sguardo, da un gesto, da una parola fra due esseri che fino ad un attimo prima erano estranei l’uno all’altro, forse conoscenti, e li rende irresistibili ed unici l’uno agli occhi dell’altro? (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND
15
luglio
2010

Il libro è stato scritto da Giacomo Guarneri, attore ed autore per il teatro, dove affronta, in maniera diversa, il dramma della catastrofe mineraria di Marcinelle, Belgio.

È un romanzo epistolare, basato su un botta e riposta tra il marito Antonio, operaio di miniera emigrato in Belgio, e la moglie Genoveffa, che aspetta le sue lettere in un paesino sperduto della Sicilia. (continua…)

PrintFriendly
By: Chiara DAmico
11
giugno
2010

trafitto da un raggio di sole
ed è subito sera
”

.
mi illumino d’immenso”

(continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria CULTURA, OPEN YOUR MIND
13
marzo
2010

Quanti ricordi in quel baule dimenticato.
è lì che è riversato tutto il mio passato,
i momenti di maggiore sconforto,
gli attimi di turbamento,
l’angoscia.
Il lucchetto ormai arruginito
nulla e nessuno
potrà più riaprire.
ora ho capito
cosa è la felicità: (continua…)

PrintFriendly
By: Annalaura Pisilli
  • PROMOZIONE