MyLemon MyLEMON Creativity & Strategic Communication - www.mylemon.it
MyLEMON

DON’T DREAM YOUR LIFE…

LIVE YOUR DREAMS

PrintFriendly
30
settembre
2011

Offro in questo scritto una ipotesi di lavoro che spero accogliate come stimolo.

Ho già accennato alla interconnessione che ci unisce tutti in un complesso stupefacente che possiamo chiamare Umanità.

Ognuno di noi si percepisce come singolo ma pur avendo una propria individualità, che io ritengo importantissima, partecipa con gli altri in dimensione di comunicazione ed unione su più livelli.

Questa partecipazione o co-partecipazione ci mette anche in connessione con tutto l’universo, dal quale siamo condizionati e stimolati in vario modo. (continua…)

PrintFriendly
By: Luca Ferretti
Categoria RI-CONOSCERCI...
29
settembre
2011

Dopo aver passato in rassegna gli elementi fondamentali che ruotano intorno al “successo” di un romanzo (ovvero Autore, Editore, Lettore), mi piacerebbe entrare nel merito della questione e porre una lente d’ingrandimento che vada a sbirciare negli anfratti che portano alla realizzazione del prodotto finale.

Insomma, vediamo cosa nasconde questo benedetto Cilindro!

Nell’argomentare i “curiosi casi” di un esordiente, mi guardo bene dal pormi come modello o esempio. Questa non vuol essere una guida. Preferirei definirla una vacanza offerta dallo staff, un soggiorno gratuito tra le pagine e le sigarette di un emergente.

Il fine? Semplice. Puro intrattenimento culturale. Non ho la pretesa di cambiare il mondo: preferisco rendere piacevole la permanenza.

Chiedo venia fin d’ora se utilizzerò riferimenti personali: fatevi pure gli affari miei, dunque, e accomodatevi! (continua…)

PrintFriendly
By: Tommaso Occhiogrosso
19
settembre
2011

Once upon a time…..

C’era una volta….. l’inglese appreso dai nostri connazionali che sbarcavano nel nuovo continente e riuscivano dopo poco tempo a capire e a farsi capire nella nuova lingua, spinti sovente dalla necessità di sopravvivere.

Per dirla secondo la moderna certificazione, essi raggiungevano il livello base ( basic interpersonal communication skills) quello utilizzato nelle relazioni interpersonali per interagire socialmente con gli altri e ci riuscivano…non importa in che modo …ma ci riuscivano..

Perchè …“nell’uomo, in ogni uomo, c’è una grande possibilità di cambiamento”.(V. Foa)

E loro.. ci credevano, spinti e sostenuti da quella forte volontà interiore, cercavano in tutti i modi e con quei pochi strumenti a loro disposizione di voler cambiare se stessi e il mondo!!! (continua…)

PrintFriendly
By: Prof.ssa Angela Scalera
Categoria TEACH-IN MANIA...
2
agosto
2011

Comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) non è solamente fornire informazioni; in italiano con questo termine si fa riferimento ad un processo piuttosto complesso che rimanda alla volontà  di rendere noto qualcosa a qualcuno; per cui esiste un soggetto che ha intenzione di far sì che il ricevente pensi o faccia qualcosa.

Fino all’avvento della stampa, la comunicazione – e lo scambio di informazioni – si basava in primis sulla tradizione orale e, in seconda battuta, su gestualità, immagini e suoni.

Il ricorso a questi comunicationis media (che, in quanto non ancora rivolti a masse di popolazione, non possono essere definiti mass media), è rimasto come vettore d’informazione, ma ne sono profondamente cambiati  modi, finalità e risvolti. (continua…)

PrintFriendly
By: Donatella Farina
Categoria MEDIA-MENTE...
31
luglio
2011

Un parziale resoconto della “Conferencia Internacional de Energía Renovable, Ahorro de Energía y educación Energética”, 1-3  giugno 2011  tenuta al  Palacio de  Convenciones  de la Habana,  CUBA .

L’Avana accoglie i convegnisti con il calore e il senso dell’ospitalità latina, l’orgoglio e la volontà di dimostrare, nonostante le problematiche economiche che affliggono l’isola,  la scelta convinta per lo sviluppo delle energie rinnovabili. (continua…)

PrintFriendly
By: Dott. Fabrizio Chemeri
Categoria GREEN ECONOMY
29
luglio
2011

Immaginiamo tre carte: una rappresenta l’editore, l’altra il romanzo di un esordiente, la terza il romanzo di un “big”. Diciamo che su cinque mani, vince chi vien fuori più volte. E partono le scommesse!!! E’ statistica semplice semplice…

Carta che vince, carta che perde, carta che vince, carta che…

EDITORE, EDITORE, BIG, ESORDIENTE, EDITORE.

Lo rifacciamo altre tre volte. Risultato. Vince l’editore.

Ah, dimenticavo… a sceglier le carte, sei TU lettore…

“Cosa rispondi a chi sostiene che il rapporto romanzo/lettore è inversamente proporzionale?” (continua…)

PrintFriendly
By: Tommaso Occhiogrosso
28
luglio
2011

Nel nostro Occidente, proprio come in Oriente, da sempre si crede nella magia, e si cercano forze invisibili, dotate di incredibili poteri, con le quali tenere sotto controllo gli altri oppure la Natura. Ora si pratica la magia, come lo si faceva anticamente, per procurarsi amore, sapienza, ricchezza, oppure per curare le malattie e proteggersi dai pericoli, nuocere ai nemici o smascherarli, garantirsi il successo o prevedere il futuro. La magia, allora come oggi, può alleviare le angosce, immergendoci nell’illusione di riuscire a controllare il corso degli eventi. (continua…)

PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti
29
giugno
2011

Cresce il popolo degli italiani all’estero. Secondo l’ultimo Rapporto di Migrantes sull’immigrazione i connazionali che hanno lasciato il Belpaese, mantenendo o acquisendo la cittadinanza, sono ormai oltre 4 milioni, con un balzo in avanti di quasi 90 mila unità rispetto all’anno precedente. Gli italiani ‘forestieri’ sono presenti praticamente in tutti i Paesi del mondo, ma risultano concentrati in larga misura in Europa (2 milioni e 263 mila) e in America (1 milione e 629 mila). Fra loro, la presenza femminile si attesta al 47,8%, mentre si registra un calo fra le persone più anziane: solo il 18,6% nel 2011 ha più di 65 anni. Di contro, aumentano i minorenni e i giovani in generale (53,5%). (continua…)

PrintFriendly
By: David Incamicia
Categoria ITALIA...Mon Amour
20
giugno
2011

«Io mi ricordo quattro ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulla spalla…Come pini di Roma, la vita non li spezza…»: potrebbe cominciare così questo articolo parafrasando una nota canzone di Venditti intitolata “Notte prima degli esami”.

Quegli esami che ogni anno devono affrontare i nuovi maturandi ..e che ricorrono sempre allo stesso modo,con lo stesso rituale di sempre…..
I tempi cambiano ma le emozioni, le sensazioni, le paure e le consapevolezze sono sempre le  stesse….

Tra qualche giorno gli studenti dell’ultimo anno delle scuole medie superiori saranno chiamati  ad interpretare  il loro ultimo atto prima di andar via e lasciare definitivamente la scena di uno spicchio di vita che li ha visti protagonisti di un tempo che non ritornerà più !!

Questo mi rattrista ma allo stesso tempo mi rende felice e soddisfatta: i miei cuccioli sono diventati autonomi e stanno per spiccare il volo nella vera vita, quella che segnerà la loro scelta e che dimostrerà il loro grado di  responsabilità.. (continua…)

PrintFriendly
By: Prof.ssa Angela Scalera
Categoria TEACH-IN MANIA...
14
giugno
2011

Tutte le persone sono sostanzialmente consapevoli del potere della musica. Con essa si fissano nel ricordo, per lunghi periodi di tempo, parole, emozioni e situazioni, che spesso si riproducono nella mente in modo spontaneo e quando meno ce lo aspettiamo. Nonostante ciò, poche volte ci soffermiamo sul fatto che con la musica vengono richiamati alla mente e riordinati i ricordi relativi a molti momenti della vita quotidiana.
Tutto ciò che riguarda la memoria è ampiamente studiato da numerose discipline e rappresenta un vasto campo, familiare e arduo allo stesso tempo. Essa può essere intesa, secondo le varie interpretazioni, una facoltà personale, il deposito delle cose da non dimenticare, una rimembranza o una presenza ideale oppure concreta, la parte di un computer in cui si conservano i dati introdotti, il ricordo di una cosa o di una persona, la reputazione di un defunto, il periodo di tempo coperto dai ricordi individuali o collettivi, l’azione del ricordare, e cosi via. (continua…)
PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti
4
giugno
2011

COSA SONO I REFERENDUM

Il Referendum è uno stru­mento di eser­ci­zio della so­vra­nità po­po­lare, san­cito all’art. 1 della Co­sti­tu­zione della Re­pub­blica Ita­liana, e l’esito re­fe­ren­da­rio è una fonte del diritto pri­ma­ria che vin­cola i le­gi­sla­tori al ri­spetto della vo­lontà del po­polo.

Sono quat­tro le ti­po­lo­gie di Re­fe­ren­dum con­tem­plate dalla nostra Carta
Co­sti­tuzionale:

  1. il re­fe­ren­dum abro­ga­tivo di leggi e atti aventi forza di legge;
  2. quello sulle leggi co­sti­tu­zio­nali e di re­vi­sione costituzionale;
  3. quello ri­guar­dante la fu­sione di re­gioni esi­stenti o la crea­zione di nuove regioni;
  4. quello ri­guar­dante il pas­sag­gio da una Re­gione ad un’altra di Pro­vince o Comuni.

Il re­fe­ren­dum abro­ga­tivo di leggi e atti aventi forza di legge (ar­t. 75 della Costituzione), si uti­lizza come so­lu­zione per abo­lire una legge già esi­stente o parte di questa. E’ il caso della consultazione indetta per il 12 e 13 giugno 2011. (continua…)

PrintFriendly
By: David Incamicia
Categoria ITALIA...Mon Amour
19
maggio
2011

Adoro mio padre, solo per un motivo: m’ha insegnato un po’ di matematica.

Lui, metalmeccanico di provincia, ha sempre fatto i conti sulla punta delle dita, e quand’anche gli addendi superavano la decina, mi chiamava accanto a sé, perché gli prestassi le mani. È sempre stato un filosofo della matematica, il che vale a dire, pragmatico all’ennesima potenza. Il caso ha voluto che fosse mio padre ed io, il “sognatore” prescelto come figlio.

Tra i principi dimostrati a suon di bacchettate d’elettrodi , ricordo uno che, lo confesso, è rimasto ben saldo nel mio cuore:

“Sii inattaccabile, dunque, sii giusto!”.

Quando mi sono imbattuto in scelte ardue, o decisioni ineluttabili, ho dovuto far i conti sempre con la stessa domanda:

“…tra le due, perché non l’altra?”. (continua…)

PrintFriendly
By: Tommaso Occhiogrosso
18
maggio
2011

Si terrà ad Altamura il 24 Maggio 2011 alle ore 19, presso la Sala Consiliare del Comune, un importante evento in memoria del Presidente Aldo Moro, rapito ed assassinato dalle Brigate Rosse  il 9 Maggio 1978.
L’evento, organizzato dal Lions Club Altamura “S.Mercadante” e dall’agenzia “MyLEMON – Creativity & Strategic Communication“, con il patrocinio del Comune di Altamura, vedrà la straordinaria partecipazione e testimonianza della figlia Agnese Moro, che parlerà de “IL CORAGGIO DELLA MITEZZA”, …RICORDANDO SUO PADRE

Tanti straordinari ospiti per ricordare un uomo straordinario, l’On. ALDO MORO, che continua ancora oggi ad essere un modello di riferimento e fonte d’ispirazione per molti.. (continua…)

PrintFriendly
By: lo Staff MyLEMON
Categoria EVENTI
6
aprile
2011

Sono due anni oggi. Due anni oggi che l’Aquila è stata rasa al suolo.

Ero di ritorno da una vacanzina in Francia, mi lasciavo alle spalle i loro vari ‘cafe au lait‘, ‘bonsoir‘, ‘aurevoir‘ così musicali, e mi trovavo in Valle d’Aosta, dove ho fatto tappa in un delizioso bed & breakfast; finita la colazione a base di naturalissimo yoghurt, croissant ancora trasudanti francesismo, inzuppati in un italianissimo caffè italiano; stavo chiudendo le valigie quando mia cognata mi chiama per rassicurarmi che “loro” stanno tutti bene. ‘Perchè non dovreste?’ le chiedo, ignara di tutto, e lei mi aggiorna: accendo la tv sul primo canale, e scopro quello che, per i mesi successivi, sarebbe stata un’evidenza sotto gli occhi di migliaia di persone. (continua…)

PrintFriendly
By: Donatella Farina
Categoria MEDIA-MENTE...
5
aprile
2011

Educare è un’arte meravigliosa ed essa  lo è ancor di più se come finalità  si pone  nel suo percorso d’ insegnamento l’Uomo come persona.

Se è vero che prevenire è meglio che curare, come dice un famoso motto , allora insegnare a prevenire è ancor  meglio.

Abbiamo una sola vita. Nessuno ci offre una seconda occasione . Se ci si lascia sfuggire qualcosa tra le dita , è perduta per sempre. E poi si passa il resto della vita  a cercare di ritrovarla” .

Partendo da questa straordinaria citazione della scrittrice inglese  Rosamunde Pilcher  vorrei evidenziare un aspetto a cui oggi  la didattica rivolge uno sguardo attento e riflessivo . Si tratta di una didattica  mirata a rendere consapevoli gli studenti del loro stesso universo. La scuola che  insegna a star bene  e che costruisce attorno al pianeta giovani una rete di rapporti significativi. La scuola che insegna ai giovani “l’arte del vivere“  per restituire loro l’antico ruolo di “strumento di cambiamento sociale”. (continua…)

PrintFriendly
By: Prof.ssa Angela Scalera
Categoria TEACH-IN MANIA...
5
aprile
2011

Giappone: venerdì 11 marzo 2011 alle ore 14:46:
.
E’ stato registrato un movimento sismico a circa 130 Km dalla costa oceanica all’altezza di Sanriku (38,1ºN, 142,9ºE) con picco d’intensità 9 Magnitudo della scala Richter, immediatamente seguito da un movimento sismico nella parte nord della prefettura di Miyagi di intensità 7 M della scala Richter.
Si sono susseguiti a brevi intervalli movimenti sismici di intensità 6 M nelle zone sud e centrale della prefettura di Miyagi, nella prefettura di Fukushima in zona Nakadori e Hamadori, nella prefettura di Ibaraki, nella prefettura di Tochigi e nella prefettura di Iwate provocando danni alle infrastrutture e alle persone.
Nelle prefetture di Gunma, di Saitama e di Chiba il sisma è stato più leggero (tra 5 e 6 M). (continua…)
PrintFriendly
By: Eliano Fiore
29
marzo
2011

Con l’espressione “peccato originale” non mi voglio addentrare in discorsi di carattere religioso che non mi competono e che non mi sono propri ma utilizzo questa forma di simbolo molto potente per richiamarne, appunto, la funzione interiore.

Il peccato originale riporta ad un qualche elemento che in noi è considerato sbagliato e fondamento di errori e sofferenza che dobbiamo in qualche maniera guarire.

La presenza di questo tipo di indicazione può estendersi in maniera eccessiva e farci sentire che la stessa natura umana sia profondamente sbagliata e da redimere.

Questo è ben rappresentato dal modo nel quale l’informazione ( mass-media ) “ci raccontano”, ad esempio, ma anche di come è stata male interpretata la teoria dell’evoluzione umana nonchè la storia degli eventi passati: tutto questo ha riflessi profondi sull’educazione dei giovani e delle presenti generazioni rinforzando e ripetendo il condizionamento alle future.

(continua…)

PrintFriendly
By: Luca Ferretti
Categoria RI-CONOSCERCI...
Pagina 1 di 512345
  • PROMOZIONE