MyLemon MyLEMON Creativity & Strategic Communication - www.mylemon.it
MyLEMON

DON’T DREAM YOUR LIFE…

LIVE YOUR DREAMS

PrintFriendly
5
settembre
2011

La mente crea di sé un’immagine, che in Antropologia cognitiva si chiama identità e che si modifica durante il trascorrere del tempo, sino alla nostra morte. Per cui, non potremmo mai dire che noi siamo in un certo modo, con la certezza di restare in quel certo modo per tutta la vita, perché l’identità, che è il sentire di essere qualche cosa circa noi stessi, si modifica con il passare del tempo. Eppure, nonostante questa evoluzione, crediamo sempre di essere noi stessi, nella sostanza dei nostri pensieri proprio identici a quando avevamo vent’anni, anche se ne abbiamo più del doppio.

In alcune circostanze della vita possiamo farci di noi un’idea non sempre positiva, lasciandoci influenzare da situazioni negative che ci hanno coinvolto e di cui spesso non siamo affatto responsabili. In queste condizioni, paure, dubbi e insicurezze vanno allontanati, assieme a tutti i sentimenti e le emozioni che possono contribuire ad alimentare in noi questa immagine negativa. (continua…)

PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti
2
agosto
2011

Comunicazione (dal latino cum = con, e munire = legare, costruire e dal latino communico = mettere in comune, far partecipe) non è solamente fornire informazioni; in italiano con questo termine si fa riferimento ad un processo piuttosto complesso che rimanda alla volontà  di rendere noto qualcosa a qualcuno; per cui esiste un soggetto che ha intenzione di far sì che il ricevente pensi o faccia qualcosa.

Fino all’avvento della stampa, la comunicazione – e lo scambio di informazioni – si basava in primis sulla tradizione orale e, in seconda battuta, su gestualità, immagini e suoni.

Il ricorso a questi comunicationis media (che, in quanto non ancora rivolti a masse di popolazione, non possono essere definiti mass media), è rimasto come vettore d’informazione, ma ne sono profondamente cambiati  modi, finalità e risvolti. (continua…)

PrintFriendly
By: Donatella Farina
Categoria MEDIA-MENTE...
10
maggio
2011

Ritrovare le “antenne” è condizione “sine qua non” e non è possibile captare l’anima mundi…cioè essere uomini ricettivi, emissivi e costruttivi.

Ma la ricettività cos’è ? Credo che si possa definirla una disposizione di ascolto, di immersione, di accoglimento di una dimensione sottile del mistero che ogni fenomeno visibile racchiude in sé. Ogni elemento del mondo è vitale, partecipa di un’energia eterna che lo fa essere , morire e rinascere secondo leggi e configurazioni sue proprie. Ogni singola parte è legata alle altre in un delicato equilibrio, un ecosistema che garantisce l’armonia del molteplice nel tutto. L ’uomo non fa eccezione ..ma, a differenza degli elementi naturali, lui è dotato di libertà e non solo vincolato da necessità. (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND
12
febbraio
2011

Fiore all’occhiello di tutti i progetti scolastici che spingono gli studenti ad aprirsi al mondo e al loro futuro è, senza dubbio, quello inerente gli scambi culturali. L’interculturalità permette ai giovani di vivere una esperienza unica nel suo genere che risulta indimenticabile e lascia un’impronta indelebile nella formazione del nuovo cittadino del Mondo. Il viaggiare in terre straniere porta alla scoperta di nuovi posti si … ma soprattutto alla scoperta di sè, della propria identità. Come, infatti, afferma M.Proust:

«il vero viaggio di scoperta non consiste nel vedere nuovi mondi ma nell’avere nuovi “occhi”» (continua…)

PrintFriendly
By: Prof.ssa Angela Scalera
Categoria TEACH-IN MANIA...
26
novembre
2010

“La Natura esprime energie invisibili tramite forme visibili”.

Dietro il mondo fenomenico oggettivo, umano o solare, piccolo o grande, organico o inorganico, sta un mondo soggettivo di forze che è responsabile della forma esteriore. Dietro il guscio materiale esterno va scoperto il vasto impero dell’ESSERE ed è in questo mondo di energie viventi che sia la religione che la scienza stanno ora penetrando. Tutto ciò che è esteriore e tangibile è simbolo di forze creative interiori ed è quest’idea che sta alla base d’ogni simbologia. (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND
13
novembre
2010

In uno Stato Moderno ed Efficiente la politica deve tutelare le Famiglie, garantire loro un lavoro che permetta ad ogni componente di risparmiare liquidità, di garantirsi una pensione ma anche di spendere soldi in beni e servizi che produrranno a loro volta liquidità ad altri lavoratori.

In uno Stato Moderno ed Efficiente le aziende non vanno aggredite togliendo loro la metà dei soldi guadagnati tramite le tasse (a meno che non abbiano ricevuto appoggi di liquidità Statali) perché si sa che porteranno i loro soldi in territori dove le tasse sono meno della metà e investiranno lì. (continua…)

PrintFriendly
By: Luca Lobina
8
novembre
2010
CHRISTOPHE VORLET: "Creation", 2005, Pencil, ink on paper, 22 x 30

CHRISTOPHE VORLET: "Creation", 2005, Pencil, ink on paper, 22 x 30

“Invano nascondiamo il cuore nel petto, invano freniamo il nostro coraggio, noi maestri e allievi. Chi potrebbe impedirlo? Chi potrebbe vietarci la gioia? Giorno e notte, un fuoco divino ci spinge ad aprirci la via. Su vieni! Guardiamo all’Aperto, Cerchiamo qualcosa di proprio, sebbene sia ancora lontano” (Holderlin)

Riconoscersi, una parola ricca di significati e che ha echi interiori variegati che investono l’identità del soggetto che nell’incontro con l’altro riconosce un tratto comune a se stesso e ad una terza identità depositaria del senso originario del conoscere, dell’essere. (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND
6
ottobre
2010

.

..

.

«DIO HA DATO ALL’UOMO LA STATURA ERETTA E GLI HA ORDINATO DI GUARDARE IL CIELO E DI ERGERE IL VOLTO VERSO LE STELLE».

(Ovidio)

..

.

.

.

..

(continua…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
5
ottobre
2010

«VI SONO DUE VIE PER OGNI CONOSCENZA: QUELLA PIÙ LUNGA, PIÙ LENTA, PIÙ FATICOSA ALLA COMPRENSIONE, E QUELLA CHE VIENE PERCORSA CON LA FORZA E LA VELOCITÀ DELL’ELETTRICITÀ, LA VIA DELLA FANTASIA, CHE, MOSSA DALLA VISTA E DAL CONTATTO DIRETTO DEI RESTI ANTICHI, SENZA MEZZI TERMINI COMPRENDE IL VERO, COME ATTRAVERSO UNA SCOSSA. CIÒ CHE VIENE ACQUISTATO PER MEZZO DI QUESTA SECONDA VIA È ENORMEMENTE SUPERIORE PER VITA E COLORE A CIÒ CHE VIENE CONQUISTATO PER MEZZO DELL’INTELLETTO».

(Johann Jakob Bachofen)

.

.. (continua…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
4
ottobre
2010


.

.
.

«È BELLO PENSARE CHE GLI UOMINI HANNO MIGLIAIA DI LINGUAGGI ESTREMAMENTE COMPLESSI PER ESPRIMERE I LORO PENSIERI PIÙ SERI E CHE UN EUROPEO, UN INDIANO ED UN ARABO ESPRIMONO LA LORO GIOIA RIDENDO ESATTAMENTE NELLO STESSO IDENTICO MODO».

(Anonimo)

.

..

..

.

. (continua…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
2
ottobre
2010


.

.
.

“«LA VITA E I SOGNI SONO FOGLI DI UNO STESSO LIBRO. LEGGERLI IN ORDINE È VIVERE, SFOGLIARLI A CASO È SOGNARE».”

(Arthur Schopenhauer)

.

..

..

.

.

(continua…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
30
settembre
2010

.

.

.
.

DATO CHE NON PENSEREMO MAI NELLO STESSO MODO E VEDREMO LA VERITÀ PER FRAMMENTI E DA DIVERSI ANGOLI DI VISUALE, LA REGOLA DELLA NOSTRA CONDOTTA É LA TOLLERANZA RECIPROCA

(Mohandas Gandhi)

.

..

..

.

.

(continua…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
29
settembre
2010
In un tempo dove la tecnologia e le nuove generazioni corrono verso un’evoluzione sempre più veloce e in costante salita, ritroviamo i nostri giovani a doversi rapportare malamente con le strutture che dovrebbero dare loro un’istruzione e una formazione adeguata per il lavoro e in alcuni casi anche per la vita sociale. (continua…)
PrintFriendly
By: Luca Lobina
22
settembre
2010

Esiste davvero l’uguaglianza? E’ davvero augurabile che ci sia?

Il genere umano è unico nella sua molteplicità degli esseri che vissero e che vivranno e copre una gamma necessaria ed insostituibile nell’armonia universale.  Ne deriva chiaro il concetto di uguaglianza, come noi la intendiamo: poiché tutti gli uomini tendono alla perfezione, ciascuno ha il diritto di cercare il proprio perfezionamento, con pari libertà e cioè con uguaglianza. (continua…)

PrintFriendly
By: Mimmo Martinucci
Categoria CULTURA
16
settembre
2010

La nascita della cultura occidentale è frutto di una mentalità che ha trovato in Platone il suo fondatore. La sua logica, che potremmo definire disgiuntiva, pone la dualità tra anima e corpo. Essi sono sostanzialmente separati, e quando Platone si riferisce a qualcosa di sostanziale intende “una cosa che può esistere per se stessa, cioè senza il soccorso di nessun’altra sostanza”. (continua…)

PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti
5
agosto
2010

Perché un ragazzo o una ragazza che crescono in un determinato luogo devono necessariamente essere iniziati ad una religione solo perché viene considerata religione di Stato?

Non sarebbe più giusto fornire la conoscenza della storia delle religioni in maniera abbastanza NEUTRALE e di ognuna di esse le fondamenta per poi fare scegliere Liberamente, una volta maturata l’idea in base a quella che uno sente più sua, la religione da seguire ammesso che ne voglia seguire una? (continua…)

PrintFriendly
By: Luca Lobina
4
agosto
2010
Circa cinquant’anni fa, Noam Chomsky, lo scienziato certamente più citato nell’intero dopoguerra, teorico della grammatica generativa, suggeriva di ignorare i problemi circa la nascita del linguaggio e di quali fossero i suoi meccanismi cerebrali, perché essi si situavano ben oltre la possibilità di una seria indagine scientifica.
Invece, oggi, le questioni dell’origine del linguaggio e di come il cervello controlli la parola, sono considerati i più grandi temi neuroscientifici.
La nostra specie possiede un dono che nessun altro essere vivente conosciuto possiede, ossia un linguaggio con una complessa sintassi e una ricca semantica che possono continuamente arricchirsi. (continua…)
PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti
Pagina 1 di 212
  • PROMOZIONE