MyLemon MyLEMON Creativity & Strategic Communication - www.mylemon.it
MyLEMON

DON’T DREAM YOUR LIFE…

LIVE YOUR DREAMS

PrintFriendly
1
dicembre
2011

La scuola ricopre un ruolo fondamentale nella vita dei nostri fanciulli se si pensa che la maggior parte delle ore è vissuta tra i banchi di scuola .

Mens sana in corpore sano“..

Essa, infatti, rappresenta una vera palestra che con le sue asperità e il sudore porta come fine ultimo alla perfetta ” forma mentis ” che consentirà l’ inserimento nella vera VITA al futuro cittadino del mondo!

…”Per aspera ad astra!!!”

E se … l’allenamento è duro e costante i risultati si vedranno non nell’immediato ma a lungo termine.
Passano gli anni, passano le mode ma la scuola rimane pur sempre il luogo dove poter forgiare le personalità delle future generazioni e farle emergere.
In questo articolo ho voluto mettere a confronto due modi di concepire la realtà scolastica e rispondere al quesito da sempre esistente nel pensiero umano: scuola migliore o scuola peggiore??? (altro…)

PrintFriendly
By: Prof.ssa Angela Scalera
Categoria TEACH-IN MANIA...
10
novembre
2011

Da iniziale grande risorsa e azione intelligente per un saggio recupero e riciclo, la Raccolta Differenziata Manuale è divenuta un assurdo, inutile, superato e costosissimo metodo, adatto solo a produrre rilevanti problemi agli Amministratori, spese agli utenti e gravi danni alla loro salute, per il grande inquinamento che tale metodo indirettamente, ma inevitabilmente determina.

Visto che coloro che scelgono e organizzano la “Raccolta Differenziata Manuale” (talvolta per pura disinformazione e convinti in buona fede di fare la cosa migliore), non vanno più a piedi o a cavallo come una volta, ma usano le nuove tecnologie come una comoda automobile o un efficiente e moderno frigorifero al posto della retina anti mosche dei nostri avi; perché non cercano di approfittare dell’esistenza di altre e nuove tecnologie anche a favore della salute dei propri concittadini? (altro…)

PrintFriendly
By: Dott. Sergio Marchetti
Categoria DOCTOR GREEN
3
novembre
2011

Ogni civiltà attraversa dei tempi oscuri, in cui pare che trionfino solo i malvagi, gli sfruttatori. Ma questo non è un motivo per dire che non esistono più profeti o testimoni.” (Martini C.M., Il comune sentire, 2011).

Talvolta accade che, tra le tante cose di cui siamo soliti riempirci le giornate, la nostra azione ceda il passo alla pausa, alla riflessione su alcuni argomenti che solitamente definiamo come “temi dell’esistenza”.

Spesso ci capita così di discuterne con parenti, amici oppure colleghi, e trovarci improvvisamente dentro a flussi di coscienza in cui, come quando da bambini si giocava, ci si chiede un perché. (altro…)

PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti
6
ottobre
2011

Caro Steve te ne sei andato a soli 56 anni e sei passato oltre…

La tua passione e la tua energia sono state la fonte di innumerevoli innovazioni che hanno arricchito e migliorato la vita di molti. La tua vita è stata fonte di ispirazione per tutti noi.
Grazie a te il mondo è diventato un posto smisuratamente migliore.
 Eri solito dire, rivolgendoti ai giovani, che: (altro…)

PrintFriendly
By: Antonio Pisilli
11
settembre
2011

Sta per avviarsi un nuovo anno scolastico, che molto verosimilmente sarà segnato ancora una volta da carenze e disfunzioni a livello normativo e organizzativo. Fra tagli, caro libri e classi ghetto, certamente non mancheranno le polemiche politiche e le proteste di piazza di quanti dell’istituzione educativa per eccellenza dovrebbero essere i principali fruitori: le famiglie e i giovani. Genitori e studenti, assieme ai lavoratori della scuola, non potranno quindi che dare battaglia, ben consapevoli che difficilmente potranno ottenere qualcosa di più del semplice ascolto da parte delle istituzioni, in un frangente di crisi complessiva che rischia di infiammare la nostra società per le questioni legate innanzitutto all’economia e al lavoro. (altro…)

PrintFriendly
By: David Incamicia
Categoria ITALIA...Mon Amour
9
settembre
2011

Dossier: ESPORTAZIONE DEL RIFIUTO “MADE IN ITALY”. (Terza ed ultima puntata)

A Napoli direbbero “Cornuti e mazziati” .

Se è vero, come certamente è vero, che all’Ente pubblico il denaro manca sempre, per ristrutturare una scuola, per riparare una strada, per migliorare un servizio sociale, ecc., viene spontaneo domandarsi da dove saltano fuori i 6 (sei) milioni di euro spesi per portare i rifiuti della Campania a Mazzarrà S. Andrea in provincia di Messina in Sicilia o gli altri per portarli a Halmstad nel sud della Svezia, dove oltretutto (e, giustamente, ci considerano anche fessi. La Stampa del 28.08.2011). (altro…)

PrintFriendly
By: Dott. Sergio Marchetti
Categoria DOCTOR GREEN
9
settembre
2011

“Solo dalla consapevolezza della propria ignoranza nasce la spinta a cercare ipotesi da condividere”

Vorrei concentrare la vostra attenzione sulla mente.

Spesso gli studiosi, gli scienziati hanno sezionato questa realtà così complessa e sfuggente ad ogni quantificazione e definizione esatta e inconfutabile andando a sondare precipuamente la sua neurofisiologia e le articolazioni con cui si manifesta. Oggetto cardine di numerosi studi, di indirizzo diverso, sono state le diverse funzioni che la mente assume quando è impegnata in un compito. Si è parlato allora di funzione emotiva, funzione cognitiva, funzione relazionale, affettiva, categoriale e quant’altro. Questo approccio settoriale e analitico ha però messo a nudo un aspetto nevralgico su cui molti spesso sorvolano e che comunque rimane ancora oggetto di studio e controversie e che a mio giudizio, è centrale. (altro…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND
5
settembre
2011

Dossier: ESPORTAZIONE DEL RIFIUTO “MADE IN ITALY”. (Seconda puntata)

Il vecchio modo di dire, usato oggi per fortuna quasi solo come battuta per animali maltrattati e indifesi “Sei nelle mani dell’ultimo padrone”, risale al tempo degli schiavi i quali venivano venduti da un padrone all’altro fino, talvolta, a trovare un padrone che li massacrava con pesanti lavori o con frustate anche se non meritate, capaci di arrivare a causarne la morte, mentre il povero schiavo non poteva ribellarsi né evitare in alcun modo tale situazione e il suo triste destino.

Il civilizzato uomo moderno si comporta invece da puro masochista, sembrerebbe quasi che andasse scientemente a cercarsi guai per il gusto di farsi del male, quando potrebbe farne tranquillamente a meno. Peggio ancora è quando il male non deriva da una cosciente e palese ricerca del guaio, ma solo da ottusità e/o miopia intellettuale. Infatti ciò è peggio perché non si può far ragionare chi non vuole o non è in grado di farlo. (altro…)

PrintFriendly
By: Dott. Sergio Marchetti
Categoria DOCTOR GREEN
5
settembre
2011

La mente crea di sé un’immagine, che in Antropologia cognitiva si chiama identità e che si modifica durante il trascorrere del tempo, sino alla nostra morte. Per cui, non potremmo mai dire che noi siamo in un certo modo, con la certezza di restare in quel certo modo per tutta la vita, perché l’identità, che è il sentire di essere qualche cosa circa noi stessi, si modifica con il passare del tempo. Eppure, nonostante questa evoluzione, crediamo sempre di essere noi stessi, nella sostanza dei nostri pensieri proprio identici a quando avevamo vent’anni, anche se ne abbiamo più del doppio.

In alcune circostanze della vita possiamo farci di noi un’idea non sempre positiva, lasciandoci influenzare da situazioni negative che ci hanno coinvolto e di cui spesso non siamo affatto responsabili. In queste condizioni, paure, dubbi e insicurezze vanno allontanati, assieme a tutti i sentimenti e le emozioni che possono contribuire ad alimentare in noi questa immagine negativa. (altro…)

PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti
29
agosto
2011

Yambo il protagonista del romanzo ha quasi sessant’anni,una moglie due figlie e dei nipoti.

Di mestiere fa il libraio antiquario e un giorno dopo un malore improvviso che lo porta in ospedale,si ritrova nella nebbia di chi non riesce più a ricordare. Ha memoria del mondo, ma non del suo mondo.

Nella soffitta della vecchia casa dei nonni, dove lo spedisce la moglie perchè ritrovi la memoria, cerca se stesso ma riesce a ritrovare solo le immagini e le testimonianze di quelli che sembrano essere stati i suoi anni giovanili. Ritrova e riconosce frammenti di una storia familiare e generazionale attraverso meravigliose illustrazioni di vecchi libri e fumetti. (altro…)

PrintFriendly
By: Gioia Francisci
31
luglio
2011

Un parziale resoconto della “Conferencia Internacional de Energía Renovable, Ahorro de Energía y educación Energética”, 1-3  giugno 2011  tenuta al  Palacio de  Convenciones  de la Habana,  CUBA .

L’Avana accoglie i convegnisti con il calore e il senso dell’ospitalità latina, l’orgoglio e la volontà di dimostrare, nonostante le problematiche economiche che affliggono l’isola,  la scelta convinta per lo sviluppo delle energie rinnovabili. (altro…)

PrintFriendly
By: Dott. Fabrizio Chemeri
Categoria GREEN ECONOMY
10
maggio
2011

Ritrovare le “antenne” è condizione “sine qua non” e non è possibile captare l’anima mundi…cioè essere uomini ricettivi, emissivi e costruttivi.

Ma la ricettività cos’è ? Credo che si possa definirla una disposizione di ascolto, di immersione, di accoglimento di una dimensione sottile del mistero che ogni fenomeno visibile racchiude in sé. Ogni elemento del mondo è vitale, partecipa di un’energia eterna che lo fa essere , morire e rinascere secondo leggi e configurazioni sue proprie. Ogni singola parte è legata alle altre in un delicato equilibrio, un ecosistema che garantisce l’armonia del molteplice nel tutto. L ’uomo non fa eccezione ..ma, a differenza degli elementi naturali, lui è dotato di libertà e non solo vincolato da necessità. (altro…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND
9
maggio
2011

“L’Italia per noi è diventata un Paese sconosciuto”. E’ così che esordisce un recente dossier di uno dei periodici europei più attenti alle vicende di casa nostra: il tedesco Zeit. E’ vero, noi “mangia spaghetti” non siamo mai stati molto simpatici alla stirpe teutonica. Eppure, a quell’affermazione iniziale sono tanti gli italiani – me compreso – a cui verrebbe da chiosare: “anche per noi”.

Il fenomeno della criminalità organizzata, vera dominatrice degli equilibri sociali e finanziari del nostro Paese dalle Isole alle Alpi, non sempre viene considerato e analizzato dai media nazionali con la dovuta scrupolosità critica e senza cedere all’enfasi con cui da tempo si evidenziano i comunque buoni risultati conseguiti grazie all’attività investigativa e giudiziaria, propagandisticamente attribuiti all’esclusiva azione politica dell’esecutivo. Utili sono, pertanto, gli spunti di riflessione che provengono da oltre confine. (altro…)

PrintFriendly
By: David Incamicia
Categoria ITALIA...Mon Amour
25
marzo
2011

La situazione:
.
La reazione dell’essere umano di fronte all’ignoto è sempre un’incognita da scoprire. Spesso l’irrazionale prende il sopravvento che immancabilmente sfocia in panico. La paura. Chi poi riesce a superare il momento di paura e controllare il panico, peraltro molto naturale, provvede — per uno strano fenomeno — a rendere le cose il più difficili possibili… D’altra parte, da che mondo è mondo, si tende a descrivere nei minimi dettagli il proprio mal di denti all’amico che s’incontra per caso e non si fa’ cenno alcuno, invece, quando, incontrando, in occasione diversa, lo stesso amico a proposito d’una beatissima notte di sonno.
.
Così accade in caso di disastri. (altro…)
PrintFriendly
By: Eliano Fiore
24
marzo
2011

E va bene, ho scritto un libro, l’ho pubblicato, ho goduto di gratificazioni e un discreto “successo”, ma per favore, non chiamatemi scrittore. Non lo accetto. È un appellativo che non mi si addice, come un abito largo di due misure.

Non appartengo al mondo della letteratura. Sono un emergente, santo iddio: appartengo al mondo dell’emergenza!

Uno scrittore non paga per esser pubblicato. Io invece l’ho fatto.

Per render meglio l’idea, vi racconto un aneddoto.

Ultimamente ho ripescato dalla scatola dei giochi, un vecchio passatempo: avevo necessità di studiarne i segreti e rimescolarli in forma poetica, per un capitolo del mio nuovo lavoro.

Il cubo magico. Meglio conosciuto come cubo di Rubik. (altro…)

PrintFriendly
By: Tommaso Occhiogrosso
7
marzo
2011

Sin da piccolo son cresciuto con la buona abitudine di addormentarmi, per così dire, con un sogno inventato0.

Accadeva spesso che, anche se in forma romanzata, rivedevo i tratti salienti della giornata appena trascorsa nei panni di un buffo personaggio di fantasia, una mediocre figura egocentrica che girovagava tra le vicende della mia esistenza, praticando tagli qua e là alle situazioni realmente accadutemi e creando circostanze alternative alla realtà nella quale mi ero già imbattuto. Magari una partita di pallone con gli amici diveniva un torneo di calcio nel grande stadio della città, nel quale potevo ben distinguere sugli spalti tutta la mia famiglia e una schiera di giornalisti che parlava proprio di me, del numero quattro … (altro…)

PrintFriendly
By: Tommaso Occhiogrosso
3
marzo
2011

██████████by Christophe Vorlet██████████

La ricerca personale che cerca di rispondere alla domanda “chi sono io” è un elemento centrale nell’evoluzione umana.

Questa necessità interiore di conoscere e di conoscersi è una dei motori principali dello sviluppo della società per come la conosciamo.

A questa domanda sono state date infinite risposte, una per ogni essere umano che ha abitato ed abita il pianeta, quindi in queste righe non vi presenterò la mia attuale risposta, che può mutare repentinamente, ma sottolineare soprattutto alcuni aspetti del nostro modo di “funzionare”.

Difatti abbiamo delle vere e proprie tendenze ed abitudini di funzionamento, seppur questa è una parola forse fredda, ma che può far capire quanto alle volte meccanizziamo dei processi interiori, pagandone anche un prezzo forse troppo alto. (altro…)

PrintFriendly
By: Luca Ferretti
Categoria RI-CONOSCERCI...
Pagina 1 di 3123
  • PROMOZIONE