MyLemon MyLEMON Creativity & Strategic Communication - www.mylemon.it
MyLEMON

DON’T DREAM YOUR LIFE…

LIVE YOUR DREAMS

PrintFriendly

La violenza sulle donne

Del: 30 ottobre 2010

Un saggio proverbio cinese dice che se vuoi fermare un fiume devi farlo alla sorgente non alla cascata…
Ultimamente  le donne percosse maltrattate psicologicamente e fisicamente o uccise dai loro rispettivi mariti, fidanzati, conviventi ecc… sono tantissime.
Questo la dice lunga su cosa sta accadendo: una civiltà che non sa e non vuole vedere i mostri che ha creato, che non sa difendere i suoi elementi più deboli, che non sa difendere i suoi bambini, che invece di cercarne le cause e curarle è intenta a chiedersi come reprimere… (altro…)

PrintFriendly
By: Amalia Kiriakakis

Pensieri sulla morte

Del: 28 ottobre 2010

Dedicato ai miei genitori

“Laudato s’ mi Signore, per sora nostra Morte corporale,
da la quale nullu homo vivente pò skappare:
guai a quelli ke morrano ne le peccata mortali;
beati quelli ke trovarà ne le Tue sanctissime voluntati,
ka la morte secunda no ‘l farrà male.
”

Sarà perché si avvicinano i giorni dei Defunti e dei Santi, sarà l’autunno che volge verso l’inverno, sta di fatto che il pensiero della morte sta invadendo sempre più la mia coscienza: un affollamento di immagini, persone affetti, concetti, stati d’animo emergono dalla penombra del non detto, del ricordo silente e chiedono di essere ascoltati, compresi, detti. Non è facile iniziare,  mettere ordine, costruire un quadro logico ordinato perché la morte è il più grande mistero dell’uomo: è realtà e irrealtà, dove inizia dove termina? (altro…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND

Dignità di vita

Del: 27 ottobre 2010

Lettera di una madre a…

Una lettera  scritta molto tempo fa , purtroppo sempre attuale, la ripropongo perchè credo che le parole siano importanti e anche se sembra che non lascino segno a volte invitano a riflettere.

In questo periodo si è molto parlato e si continua a parlare di vita, di dignità di vita, di vite con dei limiti, di diritto alla vita, diritto alla morte.

Mia figlia Claudia ha 37 anni e a causa di un parto mal assistito ha subito gravi lesioni cerebrali che le hanno impedito di vivere la vita come è intesa dalla maggior parte della gente, ma la vita, l’ho capito negli anni vissuti accanto a questo fiore può essere meravigliosa se si riesce a vederne il significato più puro e profondo. (altro…)

PrintFriendly
By: Marina Cometto

Lunedì 25 ottobre 2010 presso la Sala Conferenze del Rettorato alle ore 17:00 l’Università del Salento ha organizzato, la tavola rotonda “Come tutelare i prodotti “tipici”, sicurezza alimentare ed economica del territorio“.  I prodotti tipici sono caratterizzati da un forte legame al territorio, che, se individuato ed adeguatamente valorizzato, può promuoverne la diffusione tanto da generare significative filiere economiche in questa nota alcune considerazioni sulla centralità del cibo nella nostra vita.

Oggi si parla di cibo, di alimentazione grazie a una sparuta minoranza che riesce a fare davvero tanto rumore, proprio come un albero che cade, anche se c’ è una foresta immensa che cresce. (altro…)

PrintFriendly
By: Antonio Bruno
Categoria AMBIENTE, EVENTI

Fideismo e ateismo

Del: 24 ottobre 2010

L’uomo si dibatte tra queste due opposte posizioni.
Tutte e due sono posizioni dogmatiche. I convinti assertori delle due posizioni non possono dimostrare la verità delle loro convinzioni.
Eppure, se di verità si dovesse trattare, la ragione non potrebbe negarle. Le grandi verità possono essere superiori alla ragione umana, ma non contrarie: ad esempio lo spazio infinito, i numeri infiniti ecc.
Eppure vi sono categorie di uomini che sono fideisti oltre la ragionevole comprensione.
Vi sono atti di fede che sono spiegabili solo dalla speranza (esistenza dell’al di là) e atti di fede che postulano una giustizia che riporti l’equilibrio (anche questi, in fondo, dettati dalla speranza). (altro…)

PrintFriendly
By: Mimmo Martinucci
Categoria CULTURA

La strada che conduce al sogno

Del: 22 ottobre 2010

Tutto ebbe inizio con lo studio sull’isteria. Nel diciannovesimo secolo la medicina curava il corpo del paziente ma della mente nessuno si occupava in modo risolutivo. Freud seguì la scia di Charcot e successivamente di Bauer con scarsi risultati. La chiave di volta nelle sue teorie gli venne grazie a una paziente, Anna O. attraverso la quale ebbe l’intuizione dei ricordi traumatici. Così abbandona i vecchi metodi, l’ipnosi, e si dedica a interpretare i sogni. (altro…)

PrintFriendly
By: Caterina Armentano
Categoria PSICOLOGIA

Da quando la nostra TV è infestata da programmi più o meno di approfondimento sulla vicenda della povera Sarah Scazzi, la televisione stessa propone dibattiti a go go sul proprio ruolo rispetto all’esigenza di informare i cittadini e sul proprio interesse morboso per i fatti di cronaca nera, soprattutto quelli particolarmente cruenti. Siamo passati, nel giro di qualche giorno, dalle schiere di esperti in criminologia, psicologia e sociologia, supportati non di rado dalle improbabili opinioni di smarrite starlettes, alle altrettanto nutrite presenze di massmediologi. Insomma, il telespettatore sta assistendo (con la bava alla bocca) a quello strano fenomeno della televisione che parla di se stessa, perennemente in preda a un cortocircuito autoreferenziale. (altro…)

PrintFriendly
By: David Incamicia

Non siamo più cosi soli

Del: 20 ottobre 2010

Sognai che al far del giorno un angioletto i sonni mi vegliava. Di dolce maestà avea l’aspetto….un raggio di sol lo illuminava. Com’era bello

Non so perché, ma questo incipit di una poesia che recitai quand’ero all’asilo mi ronza da alcuni giorni nella testa. Devo dire che ultimamente mi è capitato sempre più spesso di imbattermi nell’ entità angelica: ora piccola, ora adulta, ora cadente, ora trionfante. Ora lontana, ora vicina, ora dentro di me o dentro le persone che via via incontravo, ora proiettata in una dimensione arcana, sacra e  misterica ma, comunque presente, che lo volessi o no a livello razionale. (altro…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND

L’agire pacifico

Del: 19 ottobre 2010

Spesso si sente dire che “tra il dire e il fare, c’è di mezzo il mare“. A prima vista, questo concetto sembra patrimonio comune all’intera umanità, perché, prima o poi, tutti gli individui in questo pianeta, affrontano il problema della parola e dell’azione.

In realtà, questa locuzione non ha un grande significato antropologico, tanto meno scientifico. Per il nostro cervello, ogni azione è valutabile in parola ed ogni parola, allo stato attuale della evoluzione della nostra specie, è in grado di veicolare azioni successive. La difficoltà che eventualmente esiste fra il dire qualche cosa e la possibilità di realizzare ciò che si è detto, non risiede in una inadeguatezza neuronale, bensì in una incapacità comportamentale, il più delle volte legata a situazioni che non dipendono nemmeno da colui che parla e che vorrebbe agire. (altro…)

PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti

La solitudine dei numeri primi

Del: 9 ottobre 2010

Il racconto narra le storie parallele di due persone Mattia Balossino ed Alice Della Rocca, le cui esistenze vengono segnate da dei fatti dolorosi accaduti durante l’infanzia. Il seguito della loro vita rimarrà segnato dalle conseguenze inevitabili dei loro traumi. La vicenda di questi due bambini violentati nel loro intimo essere da un errato concetto di cura e amore di un padre per lei e di una madre per lui , tocca tasti sensibili per chiunque. Quasi tutti da piccoli ci siamo sentiti qualche volta soli o schiacciati dalla volontà degli adulti, ma quando la vita si avviluppa sui sensi di colpa o sul desiderio di rivalsa diventare grandi comporta una grande sofferenza . L’autore li lascia ormai adulti, camminano da soli, ce l’hanno fatta, anche se non sanno amare . La solitudine cui accenna l’autore è infatti quella di chi vive accanto agli altri sentendosi diverso.

…“Sentirsi speciali è la peggiore delle gabbie che uno possa costruirsi “.   (altro…)

PrintFriendly
By: Gioia Francisci

A day for… happyness

Del: 5 ottobre 2010

.
OGGI È UN GIORNO SPECIALE: È LA FESTA DELL’ANGELO CUSTODE !!!

.
L’ANGELO CUSTODE È COLUI O COLEI CHE VIVE ACCANTO A NOI, CHE SOPPORTA IL NOSTRO EGO E CHE RIMANE SEMPRE ACCANTO A NOI, NONOSTANTE A VOLTE SIAMO DAVVERO INSOPPORTABILI. INOLTRE EVITA CHE FACCIAMO FESSERIE.
È COLUI O COLEI CHE CI AIUTA LUNGO IL NOSTRO CAMMINO VERSO LA FELICITÀ …E TUTTI NOI NE ABBIAMO UNO.
AUGURI A TUTTI GLI ANGELI CUSTODI E A LORO IL NOSTRO GRAZIE!!!

.

.

.

. (altro…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON

«VI SONO DUE VIE PER OGNI CONOSCENZA: QUELLA PIÙ LUNGA, PIÙ LENTA, PIÙ FATICOSA ALLA COMPRENSIONE, E QUELLA CHE VIENE PERCORSA CON LA FORZA E LA VELOCITÀ DELL’ELETTRICITÀ, LA VIA DELLA FANTASIA, CHE, MOSSA DALLA VISTA E DAL CONTATTO DIRETTO DEI RESTI ANTICHI, SENZA MEZZI TERMINI COMPRENDE IL VERO, COME ATTRAVERSO UNA SCOSSA. CIÒ CHE VIENE ACQUISTATO PER MEZZO DI QUESTA SECONDA VIA È ENORMEMENTE SUPERIORE PER VITA E COLORE A CIÒ CHE VIENE CONQUISTATO PER MEZZO DELL’INTELLETTO».

(Johann Jakob Bachofen)

.

.. (altro…)

PrintFriendly
By: Mr. MyLEMON
MyLEMON BLOG
  • PROMOZIONE