MyLemon MyLEMON Creativity & Strategic Communication - www.mylemon.it
MyLEMON

DON’T DREAM YOUR LIFE…

LIVE YOUR DREAMS

PrintFriendly

Il falò del cuore…la solidarietà che arde!

Ecco come: “Una mano tesa, nel vuoto del bisogno, può arrivare a toccare l’anima.“…
Il 19 marzo il Lions Club Altamura Saverio Mercadante e il Leo Club scenderanno in campo alle 20:30 presso il circolo tennis di Altamura insieme per una gara di solidarietà per donare un sorriso a chi un sorriso non ha!
Si tratta di un meeting di beneficenza il cui ricavato sarà devoluto alla Comunità educativa e Casa d’accoglienza per minori “Annibale di Francia”. (continua…)
PrintFriendly
By: Antonio Pisilli

L’Italia ha 150 anni, e bisogna festeggiare. Ce lo ricorda perfino il settimanale tedesco progressista Die Zeit che si interroga, al pari di molti altri osservatori stranieri, su come mai il nostro Paese fatichi a ritrovarsi attorno alla ricorrenza dell’unificazione. Il 17 marzo 1861 Vittorio Emanuele di Savoia venne proclamato Re d’Italia dando inizio alla nostra giovane vicenda nazionale. Così, a distanza di 150 anni, all’alba di questo 17 marzo verranno esposte le bandiere in tutto il Paese, dal Gianicolo a Roma tuoneranno colpi di cannone e il Parlamento si riunirà in seduta straordinaria. Una giornata solenne che si concluderà con le note delle opere di Verdi che risuoneranno in quei teatri colpiti a morte dai tagli e dalle ristrettezze economiche. Questa parte del programma sembra condivisa da tutti, tuttavia per molti altri eventi previsti, come ci ricordano i nostri “amici” tedeschi e non solo loro, è scoppiata una controversia quasi surreale che ci ha esposto ancora una volta all’ilarità del mondo intero. (continua…)

PrintFriendly
By: David Incamicia
Categoria ITALIA...Mon Amour

Abbasso la censura!

Del: 10 marzo 2011

Avrei voluto inaugurare questa rubrica scrivendo di italiani virtuosi e di buoni esempi, indeciso se occuparmi della crescente sensibilità ambientale rilevata in particolare fra le nuove generazioni e in ben precise aree geografiche del Paese (fatto sempre sorprendente e degno di nota nel regno dell’abusivismo e dei dissesti idrogeologici) oppure della mai venuta meno attitudine degli italiani a farsi cicale e a reagire quando tira aria di magra così da tenere a galla il malconcio sistema economico nazionale. Invece mi tocca affrontare un tema delicato e controverso, senza dubbio attuale e molto sentito dalle parti del Web. E per farlo prendo spunto da qualcosa che ha coinvolto nei giorni scorsi una “testa calda” di mia conoscenza, un amico, quasi un parente. Espulso da Facebook perché additato di incitare alla violenza politica e ideologica e di soffiare sul fuoco del disagio. (continua…)

PrintFriendly
By: David Incamicia
Categoria ITALIA...Mon Amour

La giornata internazionale della donna, comunemente definita festa della donna, ricorre l’8 marzo di ogni anno per ricordare sia le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, sia le discriminazioni e le violenze cui esse sono ancora fatte oggetto in molte parti del mondo.

La storia di questo anniversario è tutt’altro che recente.

Nel 1907, al VII Congresso della II Internazionale socialista (l’Internazionale era un’organizzazione fondata nel 1889 a Parigi dal partito laburista e socialista europeo) tenutosi a Stoccarda, ed a cui presenziarono 884 delegati di 25 diverse nazioni, si parlò di diversi argomenti tra cui l’atteggiamento da adottare nel caso di una guerra in Europa, il colonianismo, la questione femminile e della rivendicazione del voto alla donne. (continua…)

PrintFriendly
By: Donatella Farina
Categoria MEDIA-MENTE...

Con la testa fra le nuvole

Del: 7 marzo 2011

Sin da piccolo son cresciuto con la buona abitudine di addormentarmi, per così dire, con un sogno inventato0.

Accadeva spesso che, anche se in forma romanzata, rivedevo i tratti salienti della giornata appena trascorsa nei panni di un buffo personaggio di fantasia, una mediocre figura egocentrica che girovagava tra le vicende della mia esistenza, praticando tagli qua e là alle situazioni realmente accadutemi e creando circostanze alternative alla realtà nella quale mi ero già imbattuto. Magari una partita di pallone con gli amici diveniva un torneo di calcio nel grande stadio della città, nel quale potevo ben distinguere sugli spalti tutta la mia famiglia e una schiera di giornalisti che parlava proprio di me, del numero quattro … (continua…)

PrintFriendly
By: Tommaso Occhiogrosso

Un banco di legno grigio verde col piano ruvido leggermente inclinato, una panca  per  due ,due fori per il calamaio …e tanta luce sui cartelloni giganti , anni 60 primo anno di scuola…

E mi ritrovo bimbetta, grembiulino nero,  austero, unico  tocco leggero  nel  collettino di  pizzo bianco, capelli alle spalle e gran gala di seta  a fermare le ciocche che non dovevano mai  cadere sugli occhi. Diceva mia madre, maestra integerrima : “La fronte deve essere scoperta!“— Forse aveva fatto suo il detto – “Fronte spaziosa, ampio  intelletto”.. Mahh ! (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND

██████████by Christophe Vorlet██████████

La ricerca personale che cerca di rispondere alla domanda “chi sono io” è un elemento centrale nell’evoluzione umana.

Questa necessità interiore di conoscere e di conoscersi è una dei motori principali dello sviluppo della società per come la conosciamo.

A questa domanda sono state date infinite risposte, una per ogni essere umano che ha abitato ed abita il pianeta, quindi in queste righe non vi presenterò la mia attuale risposta, che può mutare repentinamente, ma sottolineare soprattutto alcuni aspetti del nostro modo di “funzionare”.

Difatti abbiamo delle vere e proprie tendenze ed abitudini di funzionamento, seppur questa è una parola forse fredda, ma che può far capire quanto alle volte meccanizziamo dei processi interiori, pagandone anche un prezzo forse troppo alto. (continua…)

PrintFriendly
By: Luca Ferretti
Categoria RI-CONOSCERCI...

Italia, mon amour… all’incirca e credendoci.

Alcuni di voi avranno già avuto modo, “sfogliando” questo pensatoio virtuale, di incrociare le mie riflessioni. E forse avranno intuito, magari non condividendo sempre ciò che scrivo, che amo questa Patria e soffro per lo stato vegetativo nel quale è stata costretta dalle velleitarie generazioni di “aspiranti italiani” succedutesi nel tempo fino ai nostri giorni, almeno da quando esiste lo Stato unitario, nel grottesco tentativo di popolarla non solo fisicamente ma innanzitutto a livello etico e culturale. (continua…)

PrintFriendly
By: David Incamicia
Categoria ITALIA...Mon Amour

Si comunica che VENERDI’ 25 FEBBRAIO, alle ORE 18:00, presso la Sala Consiliare del Comune di Altamura (BARI) si terrà un importante Meeting Culturale sul tema:

“EDUCAZIONE SENZA FRONTIERE: LA SCUOLA SI APRE AL MONDO E AL FUTURO”

L’evento è stato organizzato dal LIONS CLUB “S.MERCADANTE” di Altamura in collaborazione con “LEND: Lingua E Nuova Didattica” sezione Gravina/Alta Murgia.

Di seguito il piano degli interventi.

(continua…)

PrintFriendly
By: Antonio Pisilli
Categoria CULTURA, EVENTI

Molti conoscono oramai il significato che si attribuisce al termine sincronicità, coniato da C.G. Jung nel secolo scorso ed ora riutilizzato in forma più o meno aderente in molta della ricerca personale che oggi si va diffondendo.

In breve la sincronicità descrive quel fenomeno per il quale ad un osservatore appaiono verificarsi una confluenza di eventi, ognuno dei quali ha una propria catena causale (causa-effetto) autonoma ed indipendente, che ad un certo punto disegnano una situazione presente (vissuta nel presente dall’osservatore) che ha una sua innegabile armonia e senso. (continua…)

PrintFriendly
By: Luca Ferretti
Categoria RI-CONOSCERCI...

San Valentino compie 1515 anni…

Del: 14 febbraio 2011

La nascita dei festeggiamenti per San Valentino – che tutti noi conosciamo come “la festa degli innamorati“, e che fu istituita ufficialmene nel 496 d. C. – ha origini molto antiche.

Dal IV secolo a. C. i romani rendevano omaggio al dio Lupercus (o Luperculus) attraverso un rito annuale di tipo pagano.

I Lupercalia – festività in suo onore, a metà tra riti per la fertilità e per invocare la protezione per il bestiame venivano celebrati nel mese purificatorio di febbraio, precisamente dal 15, nei giorni nefasti, – cioè quelli in cui non erano permesse le azioni legali – in quanto si riteneva che quello fosse il culmine del periodo invernale in cui i lupi, colti da fame insaziabile, si avvicinavano agli ovili mettendo in serio pericolo le greggi: i riti erano in onore del dio Fauno nella sua accezione di Lupercus, ovvero di protettore di bestiame (pecore e capre) dall’attacco dei lupi. (continua…)

PrintFriendly
By: Donatella Farina
Categoria MEDIA-MENTE...

Fiore all’occhiello di tutti i progetti scolastici che spingono gli studenti ad aprirsi al mondo e al loro futuro è, senza dubbio, quello inerente gli scambi culturali. L’interculturalità permette ai giovani di vivere una esperienza unica nel suo genere che risulta indimenticabile e lascia un’impronta indelebile nella formazione del nuovo cittadino del Mondo. Il viaggiare in terre straniere porta alla scoperta di nuovi posti si … ma soprattutto alla scoperta di sè, della propria identità. Come, infatti, afferma M.Proust:

«il vero viaggio di scoperta non consiste nel vedere nuovi mondi ma nell’avere nuovi “occhi”» (continua…)

PrintFriendly
By: Prof.ssa Angela Scalera
Categoria TEACH-IN MANIA...

La vicinanza del possesso

Del: 9 febbraio 2011

███████████ by Ben Gossens ███████████

Quando dico ai miei studenti di ragionare sulla domanda “di che cosa siamo padroni”, non solo continua il silenzio di coloro che ascoltano con attenzione, ma gli occhi si sbarrano di fronte alla perplessità che li assale. Ma non si tratta di una perplessità tipica della loro età di fronte a domande apparentemente difficili, oppure persino “fuori dal mondo”, come loro spesso amano definire le cose che sono al di fuori delle loro considerazioni.

Questa domanda impressiona tutti noi, indipendentemente dalla professione, dal credo e dalla fede politica cui apparteniamo. È in effetti una domanda la cui risposta determina la qualità della nostra vita, nella sua essenza più profonda e nel suo condizionamento quotidiano. (continua…)

PrintFriendly
By: prof. Alessandro Bertirotti

“Un nodo sciolto rende leggerezza al cuore ed esso ha regno e voce.”

L’uomo non è un’ isola anche se a volte ci sentiamo tali in quanto coltiviamo in noi un sentimento di separazione quasi sempre scaturito da una sofferenza interiore che ci ha condotto a sentirci vulnerabili, potenziali vittime degli altri, visti come altro da noi, come potenziali nemici.
La paura di essere divorati, schiacciati, feriti porta ognuno di noi a costruire un ego distaccato, ipercritico, aggressivo o in ogni caso indifferente all’altro. A volte quell’altro può essere visto come un’opportunità, un oggetto, un mezzo, e sempre meno viene percepito come occasione di amore, di scambio, di empatia, di riconoscimento. (continua…)

PrintFriendly
By: Elisabetta Polatti
Categoria OPEN YOUR MIND

Ciao teso, ci becc doma x 1 ape col frat dl kate? bn amo‘.

Ciò che, secondo l’italiano corrente – e quindi completo di maiuscole e punteggiatura -  suona come: ‘Ciao tesoro, ci becchiamo (=troviamo) domani per un aperitivo col fratello della Caterina? Buonanotte, amore’.

Non è un messaggio in codice, né un rebus, e nemmeno un codice fiscale. Eppure ne ha quasi le caratteristiche. (continua…)

PrintFriendly
By: Donatella Farina
Categoria MEDIA-MENTE...

Non possiamo capirlo; ma possiamo e dobbiamo capire da dove nasce e stare in guardia. Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario“. Sono le sconvolgenti parole di Primo Levi, macigni che opprimono l’animo per quanto dirette e semplici. E sempre attuali se si pensa, specie nel nostro Paese, a come la conoscenza dei fatti quotidiani venga oggi manipolata di continuo per bieche ragioni di potere.

E’ anche per questo che il “ricordo” di avvenimenti lontani, seppur drammatici, sta coll’andare del tempo divenendo sempre più un’arduo esercizio retorico, quasi meccanico, limitato al fugace atto celebrativo. Può valere per turpi avvenimenti come l’Olocausto, che testimoniano efficacemente la “catastrofe antropologica” (per citare la recente perifrasi del Card. Bagnasco) del genere a cui apparteniamo, o per importanti ricorrenze laiche della nostra storia come il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Se non si è in grado di “pesare” la gravità del passato come si può essere capaci di leggere e interpretare il presente? (continua…)

PrintFriendly
By: David Incamicia
Pagina 4 di 14123456710...ULTIMA »
MyLEMON BLOG
  • PROMOZIONE