MyLemon MyLEMON Creativity & Strategic Communication - www.mylemon.it
MyLEMON

DON’T DREAM YOUR LIFE…

LIVE YOUR DREAMS

PrintFriendly
3
agosto
2010

Il sinuoso pensiero strisciante

dell’impronunziabile desiderio agognante

dà forma al serpente con mossa elegante;

lo asconde nel sottobosco umidiccio

sotto le foglie secche miste a terriccio,

e dell’odore pungente s’alimenta capriccio.

L’immaginario scenario s’avvia immantinente

del teatro il sipario schiude la mente

cocente si fa sangue qual brace ardente.

Tremenda, s’avvia la lotta, per la tentazione

del consequenziale disastro non sente ragione,

gustar sol di quel frutto la sola cagione.

Ma, a frenare le gambe, l’antica memoria,

d’atavica disubbidienza che dice la storia

ché per l’umana progenie non v’è più gloria.

Via di salvezza appare la rinunzia

per ripetuta condanna non udir pronunzia

per goder liberazione che dall’alto s’annunzia.

.

Angela Natale

——————————————————————–

——————————————————————–

PrintFriendly

Potrebbero interessarti anche:

By: Angela Natale

Lascia un commento

3 commenti a: “La tentazione”

  1. angela natale: 3 agosto 2010 | 17:25 |

    Grazie a myLemon per la pubblicazione di questa mia poesia e soprattutto per la dolce immagine abbinata.

  2. elisabetta: 3 agosto 2010 | 18:21 |

    Commento questa straordinaria poesia con alcuni stralci significativi tratti dal bellissimo romanzo di YOUSSEF ZIEDAN “AZAZEL”

    “Mio Dio, sono solo una penna gettata al vento, stretta da dita deboli per essere immersa nel calamaio e riportare sul foglio tutto quello che mi è successo, tutto quello che a causa di quel ribelle ostinato di AZAZEL è accaduto e accade fra me, il tuo fragile servo, e Marta.
    Pietà, Pietà, Pietà”

    Ipa il monaco

    -Azazel ama la vita e il suo pascolo e detesta sia gli edonisti sia gli asceti….io non ho un’esistenza indipendente da te,io sono in te… -di la verità che sta nel tuo cuore: per esmpio -Risplendi o Marta nell’istante in cui arrivi,per illuminare il cuore mio oppresso a dissipare il mio sconforto—–
    -Taci maledetto, canterò solo per Cristo vivente…–laverò il mio cuore con l’acqua della certezza con la mia fede resisterò alle tentazioni,alle tue eresie, ai suoi inviti al piacere effimero–
    Mi dissi di non dar retta ai dubbi insinuarti da AZAZEL…..
    (Conclusione della lunga ricerca di sè).Ora mi sveglierò prima dell’alba, metterò le pergamene in questo scrigno….con esso seppellirò la paura che ho ereditato e tutte le mie antiche fantasie.poi partirò,col sorgere del sole,libero
    (Verso Aleppo e Marta)

  3. mary mabel: 4 agosto 2010 | 05:30 |

    bello

Commenta




  • PROMOZIONE